Il Mosaicista di Boggio Silvano: allevamento canarini di colore

Cerca
Sito aggiornato il 13 mag 2017

Vai ai contenuti

Menu principale:


Spigolature per canarini

Articoli per riviste > Alcedo edizioni 2003

Ciclo sessuale degli uccelli.

Il ciclo sessuale degli uccelli è conseguenza congiunta di fattori esterni (ambiente, umidità, luce, alimentazione) e di fattori interni legati all’azione dell’ipofisi e del sistema nervoso. Fattore principale la luce e soprattutto le radiazioni rosse e arancio a grande lunghezza d’onda che stimolano le ghiandole sessuali a mezzo di certe cellule situate nella retina dell’occhio. A mezzo del nervo ottico queste cellule eccitano i centri nervosi dell’ippotalamo che secerne sostanze chimiche attivanti dell’ipofisi che a sua volta lancia nel sistema sanguigno ormoni gonadotropici che eccitano e stimolano il sistema sessuale.

Fratture
Abitualmente sono a carico degli arti inferiori e delle ali. I risultati delle steccature o fasciature non sempre sono positivi in quanto dipende dal tipo di frattura e da come è possibile comporla e riaggiustarla prima di “ingessarla”. La frattura dell’ala normalmente interessa l’omero che è l’osso che parte dalla spalla (innesto dell’articolazione con la clavicola e la scapola). Cercare di risistemare la parte rotta, poi per bloccare l’articolazione usare carta gommata. Bloccare le due ali all’estremità e quindi all’altezza della spallina eseguire una fasciatura vera e propria con la carta gommata che deve girare attorno a tutto il corpo dell’uccello. Con tale sistema l’articolazione è bloccata e non si ha pericolo per l’uccello si sleghi o la fasciatura si allenti. Mettere quindi l’uccello in gabbia con posatoi e mangiatoie quasi a livello del pavimento. Togliere la fasciatura dopo 12-15 giorni. Se la frattura è stata ricomposta bene dopo 2-3 settimane l’uccello riprende a volare quasi normalmente.
La frattura della gamba può essere più difficile comporla in quanto dipende da come si presenta, come i due tronconi sono ancora attaccati. Comunque si prende una piuma di gallina, si taglia un pezzo di calamo (parte vuota del gambo prima del vessillo) che risulterà come un tubo vuoto. Aperto in senso longitudinale è pronto per ricevere l’arto rotto in corrispondenza della frattura, quindi legare. Con questa sistema l’arto risulterà fermo senza che la circolazione sanguigna sia bloccata. Togliere la fasciatura dopo i soliti 12-15 giorni.

Parassiti
Il ciclo riproduttivo dell’acaro è molto rapido. A 18-20 gradi una femmina di acaro rosso in due mesi può avere da 1600 a 2600 discendenti. Dopo 12-36 ore da un buon pasto la femmina depone un notevole numero di piccole uova che 36 ore più tardi schiudono. A 36 ore d’età gli insetti sono adulti e dopo un abbondante pasto sono in grado di riprodursi. Un acaro adulto può sopravvivere 5 mesi senza cibo e nelle condizioni ambientali più avverse. Da queste note emerge la pericolosità di questo parassita e la necessità di combatterlo costantemente.

La mia battaglia con gli acari
Lo so che gli acari fanno il loro mestiere e succhiano il sangue, ma quando lo fanno sui miei canarini mi incazzo come una biscia. Così ho intrapreso una lotta senza quartiere, prima con piretro in polvere, liquido, disinfettanti, acaricidi ecc. Grande impegno tanto lavoro risultati a volta anche soddisfacenti ma mai risolutivi. Si sa che questo parassita succhia molto e di notte, rende anemici i piccoli, disturba le femmine sul nido e poi trasmette malattie da nido a nido. Una peste di animale. Non ricordo come, se qualcuno me ne ha parlato oppure ho letto del FRONT LINE un insetticida usato per i cani e i gatti. L'ho provato: "una favola". Risolutivo, ho vinto la mia guerra personale all'acaro. E con pochissima fatica. E' un prodotto comune che si reperisce in negozi di animali, ma anche nei consorzi. Io uso la confezione per cani di grossa taglia: 40kg. Sopra è raffigurato il dalmata. La confezione comprende tre pipette da 2,68 ml. Evapora facilmente così scarico la pipetta in un botticino munito di pipetta contagocce, è più maneggevole da usarsi. Lo applico due volte all'anno quando comunque devo prendere in mano i soggetti. In primavera quando faccio le coppie, una goccia ad ogni soggetto nel collo diradando il piumino in modo che il medicinale sia a contatto con la pelle; e quando metto in voliera i novelli svezzati e i riproduttori a fine lavori. Tutto quì. Mai più visto un acaro. Dalle mie parti dicono:" an ramaset". Provare per credere.

In breve
La durata della vitalità dell’embrione nell’uovo mediamente è la seguente: a 8-10 giorni dalla deposizione è ancora del 100%, a 12 giorni del 70%, a 14 giorni del 40%, a 16 giorni del 20%, quindi praticamente nulla.
Un uovo per essere fecondato richiede che l’accoppiamento avvenga circa 30 ore prima della deposizione, perché tanto occorre allo spermatozoo fecondare l’uovo il quale deve poi ricoprirsi del guscio, scendere lungo l’ovidotto ed essere deposto.
I testicoli dei maschi di canarino subiscono agli inizi della primavera un aumento di peso di circa 300 volte. Mentre l’ovaio nelle femmine inizia la costruzione delle oocisti (grappolo ovario) fin dall’autunno; il che dimostra quanto sia più lenta e complessa la preparazione e la messa in forma delle femmine che abbisognano di particolari riguardi e trattamenti durante tutto l’inverno.
Per avere un’idea del tempo occorrente per la crescita di una piuma o di una penna strappata o persa, tenere presente che per le penne della coda (timoniere) occorrono 6-7 settimane, per le penne delle ali (remiganti) occorrono 4-5 settimane, mentre per le copritrici, il piumino e le spalline da 3 a 4 settimane.


Home Page | Aggiornamenti | Allevare è proteggere | La mia storia | L'allevamento | Storia Rosso Mosaico Maschio | Rosso Mosaico Femmina e Avorio | Video Canarini Reggio 2014 | Video Canarino Reggio 2013 | Video Canarino Hasselt 2013 | Video Canarino Reggio 2011 | Video Mosaico Mondiali 2009 | Video Canarini Archivio | Articoli per riviste | Riflessioni | Contatti | Siti Amici | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu